DOVE PASSA IL TRAIL? GENTI, LUOGHI E CURIOSITA’! – Il borgo di Tamar


Deprecated: Function get_magic_quotes_gpc() is deprecated in /home/qmwrgdoi/public_html/wp-includes/formatting.php on line 4798

Tamar è un toponimo alquanto diffuso in tutta l’area delle Prealpi Carniche. In passato definiva un recinto per gli animali presso qualche malga o stalla e si sovrappose a quello più antico, e ormai scomparso, di Talteris.
Il borgo era caratterizzato da piccoli edifici aggregati. La cartografia settecentesca di Tamar ci mostra l’origine pastorale dell’insediamento diviso in quattro nuclei.
Il nome stesso del paese ci ricorda che l’attività di pascolo era qui legata non all’allevamento dei bovini, ma a quello di pecore e capre. La parte più antica di Tamar è caratterizzata da un abitato a corte che ospitava originariamente tre famiglie e le rispettive stalle. Il sito è stato recentemente in parte ristrutturato dai proprietari e al suo interno vi sono dei locali adibiti a ricovero. Il “Bivacco Guglielmo Varnerin” è infatti attrezzato per il pernottamento e da lì si possono visitare i percorsi dell’acqua e la palestra di roccia.