Conferenza stampa di presentazione

Martedì 2 aprile alle ore 11.30, presso la sala stampa dell’ex provincia di Pordenone si è svolta la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione de EUROPEAN MOUNTAIN AND TRAIL RUNNING, THREE LAKES TRAIL – TRAIL DELLE DOLOMITI FRIULANE GARA INDIVIDUALE A CARATTERE INTERNAZIONALE.

A fare gli onori di casa, l’Assessore regionale allo Sport e Cultura Tiziana Gibelli, che ha posto l’attenzione sull’importanza dell’organizzazione di eventi sportivi per la promozione della pratica sportiva, a tutti i livelli, e per la promozione del territorio. Conferma che la regione è vicina alle manifestazioni sportive che si svolgono sul territorio e si augura che anche in questo caso, attraverso le misure contributive del 2019, ci sia la possibilità di sostenere e promuovere manifestazioni sportive di alto livello in territori dove la qualità dell’ambiente ne favoriscono la pratica. Auspica che l’evento raccolga il maggior consenso possibile e la soddisfazione degli atleti partecipanti

Giampaolo Bidoli è intervenuto in rappresentanza dell’associazione organizzatrice dell’evento, l’ASD Polisportiva Valtramontina, portando il saluto del presidente Masutti, ma anche in qualità di presidente dello specifico comitato che si occuperà di promuovere ed organizzare gli europei del 2021; lascia al delegato Tracanelli la facoltà di precisare e spiegare meglio la portata dell’evento. Sottolinea che il Three lakes trail, nella seconda edizione, permetterà di testare un percorso insidioso e molto bello dal punto di vista tecnico e paesaggistico, così come l’intera macchina organizzativa. Illustra nel dettaglio il programma delle iniziative collegate alla gara di domenica 14 aprile. Ci saranno tre serate di approfondimento sui temi della salute e dell’alimentazione nello sport con il dott. Francescutto, poi sarà la volta dello scrittore Luca Vivan che presenterà la sua ultima fatica mentre il sabato prima della gara ci sarà il briefing oltre che alla visone del film del campione Marco Olmo. Dice che le iscrizioni si stanno chiudendo perché s’è quasi raggiunto il limite dei partecipanti e che gli atleti arrivano da Carinzia, Slovenia, Belgio, oltre che dalle provincie di Venezia, Treviso, dal portogruarese e da tutte le provincie del Friuli – Venezia Giulia. Un ottimo risultato.

Al tavolo dei relatori anche il Presidente regionale dell’A.I.C.S (Associazione Italiana Cultura e Sport) Giorgio Mior che si è detto certo che tale manifestazione sarà occasione per atleti, accompagnatori, giudici, organizzatori, componenti della commissione sport di incontrarsi per condividere assieme i nostri valori tra cui l’amicizia, lo spirito di sana e leale competizione a l’amore per la montagna. Lo sport non è solo, anche se giustamente, votato al risultato sportivo in sé, ma vuole essere veicolo per trasmettere, a tutti, quei valori fondanti e fondamentali. Lo sport “sano”, quello praticato con fatica, spirito di sacrificio, senza compensi economici e vissuto nel puro piacere di praticarlo, ha forgiato “grandi uomini” e “grandi animi”; se a queste caratteristiche umane aggiungiamo la fatica della salita e le asperità della montagna ecco che otteniamo la specialità nella quale si misureranno i migliori atleti sulle alture di una parte della Valtramontina

I Sindaci dei comuni dove si svolgerà l’iniziativa sportiva, rispettivamente Giacomo Urban Sindaco del Comune di Tramonti di Sopra e Rosetta Facchin vice Sindaco reggente del Comune di Tramonti di hanno ricordato come le manifestazioni a carattere sportivo stanno riscuotendo sempre maggior successo in termini di promozione del territorio. Sono triplicate le presenze del turismo sportivo, che ai percorsi culturali e di conoscenza del territorio, insieme ad un’offerta enogastronomica di assoluta qualità, offrono a tutti i partecipanti l’opportunità di godere di proposte esperienziali di alto livello. Sono sicuri che i partner del progetto, che hanno grande esperienza e sono già abituati a lavorare in team, grazie alla loro qualità permetteranno di raggiungere obiettivi importanti e molto gratificanti dal punto di vista del ritorno di immagine e della ricaduta economica sul territorio.

Giovanni Tracanelli, membro del Consiglio Tecnico dell’EMA (European Master Athletics) innanzi tutto porta il saluto del Presidente Kurt Kaschke e poi si complimenta con le autorità locali e il Presidente del LOC (Comitato Organizzatore Locale) per aver creduto nell’opportunità di poter ospitare il campionato master di corsa in montagna e trail. Sarà un compito impegnativo, senza dubbio, molto importante e stimolante. Un evento di tale spessore avrà una ricaduta importante in termine di visibilità mediatica e di presenze su tutto il territorio della pedemontana friulana. Il trail che presentiamo oggi sarà quindi il preludio e l’occasione per affinare l’organizzazione tecnica e d’accoglienza per un evento molto più importante: i campionati europei master di corsa in montagna e di trail running. Dopo la candidatura accolta e fatta propria dal Consiglio Federale della Fidal la scorsa settimana è arrivata, dal Council di E.M.A. (European Masters Athletics) riunitosi a Torun (Polonia), la conferma dell’assegnazione dell’organizzazione del Campionato Europeo di Corsa in Montagna e Trail per il 2021. Augura a tutti un buon lavoro e di raccogliere le meritate soddisfazioni.